Gnocchetti al pesto di melanzane e mandorle

Di base, la preparazione del pesto di melanzane è piuttosto rapida, come per tutti i tipi di pesto. Il passaggio che richiede più tempo è la cottura della melanzana. Il risultato è una crema molto aromatica perfetta per condire sia la pasta di semola secca, che paste fresche come ad esempio gli gnocchi.

In questo post ti spiego anche come fare gli gnocchi in casa, sia con che senza uova, ma se hai particolare fretta puoi sempre acquistarli già fatti.

gnocchi-pesto-melanzane-mandorle.jpg

Ingredienti per 4 persone

800 gr di gnocchi
1 melanzana tonda
40 gr di mandorle
1 spicchio d’aglio
una decina di foglie di basilico
2 cucchiai di parmigiano
olio q.b.
sale e pepe

Per gli gnocchi (se vuoi farli in casa)

1 kg di patate
1 uovo
300 gr di farina
sale q.b.

VARIANTE Gnocchi senza uova

1 kg di patate
300 gr di farina
sale q.b.

Preparazione degli gnocchi fatti in casa

Lava le patate e senza sbucciarle mettile in un tegame con acqua salata, portale a bollore e cuocile fino a che non sono morbide (circa 20.25 minuti, devono infilzarsi facilmente con una forchetta). Una volta cotte, scolale, sbucciale, schiacciale quando sono ancora calde e mettile su un piano di lavoro ben infarinato.

Aggiungi la farina, regola di sale ed impasta bene fino ad ottenere un composto compatto e soffice.

Aggiungi quindi un uovo e continua ad impastare fino a che tutti gli ingredienti non saranno ben amalgamati. Per la variante senza uova, semplicemente salta questo passaggio.

Dividi l’impasto in tanti cilindretti dello spessore di 2-3 centimetri e inizia a tagliare gli gnocchi, appoggiandoli su un vassoio infarinato.

Per far sì che raccolgano al meglio il sugo, pratica le caratteristiche rigature facendo scivolare ogni gnocco sui rebbi di una forchetta o sul retro di una grattugia (se hai l’attrezzo fatto apposta, tanto meglio).

Lasciali riposare per 15 minuti, quindi cuocili in in abbondante acqua salata e scolali non appena salgono a galla.

Puoi preparare gli gnocchi anche in anticipo e conservarli

Premesso che io sono amante dei cibi cotti e mangiati, per questioni organizzative puoi anche preparare gli gnocchi in anticipo, congelandoli. Una volta preparati, sarà sufficiente metterli in freezer prima di cuocerli, posizionandoli su un vassoio e una volta congelati, trasferendoli nei sacchetti freezer per alimenti. In questo modo eviterai che gli gnocchi si attacchino tra di loro.

pesto di melanzane e mandorle

Preparazione del pesto di melanzane e mandorle

Dividi a metà la melanzana, fai dei tagli trasversali sulla superficie (per facilitarne la cottura) e metti in forno preriscaldato a 180° per circa 25 minuti. Se la superficie della melanzana dovesse iniziare a bruciare, copri con alluminio.

Una volta che la polpa sarà abbastanza morbida, estrai dal forno ed elimina la buccia. Taglia in pezzettoni e metti in una ciotola.

Tosta leggermente le mandorle in padella, quindi tritale grossolanamente e uniscile alle melanzane.

Spezzetta a mano il basilico, uniscilo al resto, insieme all’aglio pelato, al parmigiano ed all’olio (per le quantità di quest’ultimo, va un po’ a gusto personale, io non ne ho messo tantissimo perché la melanzana in sé ha già acqua sufficiente per frullare ed ottenere un composto cremoso).

Frulla tutto velocemente quindi regola di sale e di pepe ed usa la salsa per condire degli gnocchetti.

Termina il piatto con un filo d’olio e delle mandorle tritate, così da aggiungere anche una nota croccante alla preparazione.

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *