Categorie
Piatti Unici

Burger vegan di quinoa e fagioli con friggitelli, pomodorini confit e maionese #vegan

La preparazione di questi burger vegan è un po’ laboriosa perché richiede diverse cotture separate ma vale assolutamente la pena provarli!

Condividi

La preparazione di questi burger vegan è un po’ laboriosa perché richiede diverse cotture separate, ma vi assicuro che il risultato finale non ha nulla da invidiare ad un hamburger classico.

Se non esageri con la maionese, è un piatto unico nemmeno troppo calorico, ricco di verdura, legumi e colori!

burger buns vegani

Ingredienti per 8 burger

200 gr di quinoa
400 gr di acqua
230  gr di fagioli cannellini già cotti
10-15 friggitelli
una ventina di pomodorini Piccadilly
il succo di mezzo limone
2 cucchiai di fecola di patate + 2 cucchiai di acqua (per addensare e legare, in sostituzione delle uova)
mezza cipolla rossa
2/3 spicchi d’aglio
mandorle
timo, rosmarino
paprika
8 panini per hamburger (qui la ricetta dei panini per hamburger vegani)
maionese vegan q.b (qui la ricetta della maionese vegan)

Burger vegan di quinoa e fagioli con friggitelli, pomodorini confit e maionese #vegan

Preparazione

Metti la quinoa in un tegame con l’acqua e porta ad ebollizione, quindi lascia cuocere per circa 15 minuti. Spegni la fiamma e lascia riposare la quinoa per altri 10 minuti. Sgranala con una forchetta e tienila da parte.

In una placca da forno, metti i pomodori tagliati a metà e privati dei semi, conditi con poco olio, del sale e un pizzico di zucchero. Lascia cuocere a 160° per circa 25-30 minuti. Togli dal fuoco, condisci con olio, sale e timo fresco.

In un wok, lascia saltare i friggitelli per una decina di minuti con uno spicchio d’aglio ed  olio. Devono essere cotti ma croccanti e sodi.

In una ciotola mescola quinoa, i fagioli precotti, strizzati e frullati, dell’erba cipollina fresca, la cipolla tritata, le mandorle tritate, la fecola di patate stemperata in acqua e qualche pezzetto di friggitello, fino ad ottenere un composto sodo e facilmente lavorabile (se dovesse essere troppo liquido, aggiungi del pangrattato). Regola di sale, quindi forma delle polpette che appiattirai a mò di hamburger, quindi passale nel pangrattato.

Scalda un tegame ampio e piatto con dell’olio e quando sarà ben rovente, cuoci gli hamburger (2-3 minuti per lato) fino a doratura.

Preriscalda i panini tagliati a metà, quindi componili con la maionese. i pomodori confit, i frigitelli ed i burger vegetali.

Buon appetito!

Tips & Tricks

Puoi anche preparare i burger in anticipo e surgelarli. Scongelali la sera prima mettendoli nel frigorifero, quindi cuocili come se fossero freschi.

Se vuoi sprigionare l’aroma delle mandorle, ti consiglio di tostarle leggermente prima di tritarle.

E il dolce?

Beh, dopo una cena vegana per coerenza ci vuole anche un “dolce” vegano: siccome fa un caldo infernale, cosa c’è di meglio di un gelato? E soprattutto di un gelato che in realtà è un frullato di pura frutta 100%? Si, esiste, è il Del Monte Smoothie, disponibile in 2 varianti – entrambe buonissime e fresche – al mango ed al lampone.

Puoi trovarlo nel banco dei gelati della maggior parte dei supermercati (io l’ho preso all’Esselunga).

del monte smoothie

Condividi

2 risposte su “Burger vegan di quinoa e fagioli con friggitelli, pomodorini confit e maionese #vegan”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.